Evoluzione Normativa

Il tema della sostenibilità ambientale in Calabria viene trattato, per la prima volta con la Legge Regionale 16 aprile 2002, n. 19 “Norme per la tutela, governo ed uso del territorio” - Legge Urbanistica della Calabria, che recepisce l’indirizzo nazionale ed europeo per assicurare un efficace ed efficiente sistema di programmazione e pianificazione territoriale orientato allo sviluppo sostenibile del territorio regionale.
Quasi un decennio più tardi, la L.R. n. 41 del 4 novembre 2011, decreta a livello regionale le Norme per l’abitare sostenibile. La legge demanda alla redazione e pubblicazione di un Regolamento e di un Disciplinare Tecnico la definizione delle procedure del sistema di certificazione e l’approvazione degli strumenti necessari per la valutazione della sostenibilità in ambito edilizio.
La Giunta regionale, con D.G.R. n. 521 del 16 dicembre 2016, approva il Regolamento e il Disciplinare Tecnico di Attuazione della L.R. n. 41/2011 che recepisce il Protocollo ITACA della Regione Calabria e definisce gli aspetti fondamentali del processo di certificazione. La Legge Regionale n. 43 del 27 dicembre 2016 (pubblicata sul B.U.R.C. n. 125 del 27 dicembre 2016) apporta delle modifiche all’art. 9 della L.R. n. 41/2011. La Giunta Regionale con Delibera n. 90 del 27 marzo 2017 ha approvato la "Modifica al Regolamento Regionale n. 19 del 16.12.2016 ed al Disciplinare Tecnico per la certificazione di sostenibilità ambientale degli edifici”.

  • Norme che regolano il processo di Certificazione:
    • Legge Regionale n. 41/2011 e ss.mm.ii.
    • Regolamento Regionale n. 19 del 16/12/2016 e ss.mm.ii.
    • Disciplinare Tecnico d’Attuazione alla L.R. n. 41/2011
  • Strumenti per la certificazione di sostenibilità:
    • Protocollo ITACA Residenziale Sintetico - Regione Calabria - 2017
    • Protocollo ITACA per Edifici Scolastici - Regione Calabria - 2017

L’intento è porre la certificazione di sostenibilità come requisito sostanziale nelle iniziative regionali in ambito edilizio, per l’acceso a bandi e la concessione di incentivi e agevolazioni. Difatti, con la Legge Regionale n. 46/2016, la Calabria ha prorogato il Piano Casa fino al 31 dicembre 2018 introducendo una serie di modifiche sostanziali e riconoscendo un ulteriore premio volumetrico del 10% in funzione del livello di sostenibilità ambientale raggiunto dall’intervento e calcolato in base al Protocollo ITACA Residenziale Sintetico della Regione Calabria. Per gli edifici residenziali uni o bifamiliari di superficie netta calpestabile inferiore a 500 mq, per la certificazione della sostenibilità ambientale secondo il Protocollo ITACA, è stato selezionato un set ridotto di criteri, come specificato nell' art. 2 - comma 2bis del Disciplinare Tecnico. Il Regolamento regionale n. 19 del 27 dicembre 2016 è stato modificato dal Regolamento Regionale n. 7 del 6 aprile 2017 introducendo le modalità di attribuzione degli incrementi volumetrici in funzione del punteggio di sostenibilità raggiunto dall’intervento.