Legge Regionale n. 41/2011

Aggiornamento del 26/12/2016

LEGGE REGIONALE n. 41/2011- “Norme per l’abitare sostenibile”

La Legge Regionale n. 41/2011 sull’abitare sostenibile, pubblicata sul BUR n. 20 del 2 novembre 2011, nasce nel rispetto dei vincoli derivanti dagli ordinamenti comunitari e in attuazione delle direttive europee in materia, privilegiando la tutela e la valorizzazione delle peculiarità storiche, ambientali, culturali e sociali della nostra Regione.
Le finalità della legge aspirano a promuovere ed incentivare la sostenibilità ambientale e il risparmio energetico sia nelle trasformazioni territoriali ed urbane e sia nella realizzazione delle opere edilizie pubbliche e private.
Le azioni necessarie per il raggiungimento di questi obiettivi sono finalizzate a:

  • minimizzare i consumi dell'energia e delle risorse ambientali;
  • garantire il benessere e la salute degli occupanti;
  • tutelare l'identità storico-culturale degli edifici;
  • utilizzare materiali naturali, in particolare quelli locali;
  • promuovere processi edilizi a costi contenuti in riferimento al ciclo di vita dell'edificio.

Tali azioni devono essere messe in atto attraverso la definizione di strumenti, tecniche e modalità costruttive sostenibili, da adottare negli atti di governo del territorio, negli interventi di nuova edificazione, di recupero edilizio e urbanistico e di riqualificazione urbana, secondo riferimenti ed in conformità alle norme e ai decreti regionali correlati.

Con Decreto Dirigenziale n. 12927 del 12/11/2018 , previsto dall'art. 15 del Disciplinare Tecnico Regionale CALABRIA "Sistema per la certificazione di sostenibilità ambientale degli interventi edilizi e per l'accreditamento dei soggetti abilitati al rilascio del certificato di sostenibilità ambientale degli edifici", è stato approvato il Regolamento che disciplina la realizzazione dei “Corsi di formazione sull'edilizia sostenibile” in Regione Calabria